Concorso d’idee …

Ho deciso che mi costruisco un’acquaponica indoor come si deve. Ho negoziato con la mia signora l’utilizzo di uno spazio in garage, proprio vicino al tank dell’accumulo dell’acqua calda dei pannelli del solare termico che, per quanto ben coibentato, rilascia sempre, in ragione della sua grande massa, un certo tepore.

P1010399L’idea è quella di utilizzare una vasca di acquario che ho già disponibile delle dimensioni 110X60 altezza 45 che verrà accostata al muro. Sopra di essa verrà posizionata una “serpentina” di tubo del diametro di 75 mm con gli appositi alloggiamenti (diam. 50 mm) per le piantine. Una pompa d’acquario raccoglierà l’acqua nella vasca spingendola in alto, l’acqua nella sua discesa bagnerà le radici delle painte, alimentandole. Un po’ come uno scivolo nelle piscine estive. Prima di ritornare nella vasca l’acqua allagherà un growbed nel quale potrò seminare direttamente sull’argilla espansa.

L’illuminazione artificiale sarà fornita da un’apposita lampada a led e “rinforzata” sotto ogni sezione del tubo in caduta da una strisca di led che andranno a trovarsi una trentina di cm sopra le piantine in accrescimento. Confesso (vergognandomi un pochino) di aver comprato i led direttamente in Cina. Ora c’è un sito cinese che consente anche la vendita al dettaglio, un po’ come Ebay. C’è un sacco di porcheria ma i led sono gli stessi che poi vengono rivenduti in Europa e costano dalla metà ad un terzo!

Prometto di mettere sul blog il lavoro quando sarà finito, anche se me la prenderò comoda, quindi per vedere la realizzazione dovrete aspettare!

Intanto, prima di partire volevo lanciare tra i lettori un “concorso d’idee”. Siccome nella vasca indoor vorrei realizzare un “avanotteria” per tenere sotto controllo tutto il ciclo del pesce prendendolo fin da piccolo, volevo avere la possibilità di suddividere lo spazio in tre sezioni, in modo tale, all’occorrenza, di poter allevare specie diverse tra loro incompatibili o dimensioni diverse della stessa specie senza innescare forme di canniblaismo. Avrei pensato di siliconare delle guide d’alluminio, all’interno delle quali far scorrere una parete divisoria bucherellata. Andrebbe benissimo una lastra di policarbonato trasparente ma devo praticare decine e decine di buchi che vorrei fossero molto piccoli. La domanda per il concorso è: “Che cosa posso usare già bucherellato che non si degradi nell’acqua?”

Fatevi sotto e postate i vostri suggerimenti nei commenti. Il premio a cui sto lavorando con alcuni amici non è solo per il vincitore ma un po’ per tutti ma al momento è una sorpresa …

Annunci

20 thoughts on “Concorso d’idee …

  1. Pingback: ACQUAPONICA INDOOR 2.0 | AKUADUULZA

  2. Se ti trovi con le misure puoi utilizzare degli “escludi regina”, è materiale per allevatori di api, ci sono in plastica e in acciaio inox, le feritoie non consentono alle api regine di passare, dipende quindi quanto sono piccoli gli avanotti . Il costo è contenuto

    • Se le dimensioni degli “escludi regina” sono sufficienti forse abbiamo fatto “bingo”. Ho un amico apicoltore, settimana prossima chiederò a lui.
      Grazie.
      Vi terrò aggiornati.
      M

    • Ho dato un’occhiata dal vivo agli “escludi regina”, ne dovrò sovrapporre due parzialmente per raggiungere i 60 cm perchè arrivano solo a 50, invece in altezza vanno bene. Domani li compro on line. Hai vinto il contest! Complimenti, ma soprattutto grazie!
      Mario

      • Ti chiedo una gentilezza, mi farebbe molto piacere vedere i tuoi sistemi, non li ho ancora costruiti, ho bisogno di toccare con mano , di scambiare qualche consiglio e , dubbio atroce, come rendere compatibile il sistema con le bizze climatiche.
        Pensi sia possibile?
        Gino

  3. Io utilizzerei una lastra rigida di alluminio con al centro uno o due buchi dove incollare con del silicone una retina fine per il passaggio dell’acqua. La lastra si appoggerebbe al bordo superiore della vasca, tenuta in posizione dal suo peso e spostabile secondo le esigenze.
    Ciao Lorenzo

  4. Perché non provi con una zanzariera? In quasi tutti i fai da te e mesticherie ne esistono di diverse misure gia con una cornice in alluminio, concepita appositamente per inserirle sulle guide degli avvolgibii delle finestre….magari girando un po ne trovi della giusta misura

    • Grazie Stefano, ci avevo pensato ma, se possibile, vorrei trovare già una parete semirigida, senza dovervi costruire intorno un telaio.
      A presto.
      Mario

  5. Ciao Mario sono Matteo da Bolzano..proprio in questi giorni anche io sto progettando il mio impianto acquatico indoor. È da qualche mese che mi sono avvicinato a questa splendida disciplina e spero di poter condividere anche con voi i miei progressi. Devo acquistare delle lampade a led di ultima generazione magari mi puoi dare qualche consiglio? Per quanto riguarda il concorso di idee che hai lanciato ci sto pensando su. Basterebbe una rete in acciaio inox molto fine anche essa fissata in un telaio di legno o alluminio. Io ad esempio ho usato un filtro per lavatrici industriali (al posto di un tubo in PVC bucherellato) come protezione del mio sifone a campana in un grow bed da 300 l e devo dire che funziona molto bene. Avrei un sacco di domande da porti..spero che mi potrai dare consigli perché qui a Bolzano credo di essere l unico ad avere questa passione, nonostante la mia inesperienza. Spero di potervi essere d aiuto in futuro in qualche modo. :):):)

    • Ciao Matteo ho comperato una lampada a led di ultima generazione specifica per la crescita delle piante direttamente in Cina eccola quì http://www.aliexpress.com/snapshot/294021108.html alla fine l’ho pagata circa 180 €, iva diritti doganali inclusi In Italia, la stessa, importata dalla Cina l’avrei pagata circa il doppio. Certo se dovessi far valere la garanzia forse avrei qualche problema ma confido nella “fortuna del principiante”. Per quanto riguarda il mio problema, grazie per il consiglio ma, se possibile, vorrei trovare già una parete semirigida, senza dovervi costruire intorno un telaio. Fai pure le domande che vuoi, se hai pazienza vedo di trovare il tempo per risponderti.
      Ciao.
      M

  6. Ciao,
    L’idea potrebbe essere un “wafer” di policarbonato fresato all’interno del quale inserire una rete per zanzariere (in alluminio o resina plastica).
    Fabio

  7. Caro Mario,
    prenderei spunto dalla tua idea, applicanto con silicone dei piccoli profoli a “U” in alluminio alle pareti in vetro dell’acquario con funzione di guide e costruirei un telaio, in alluminio o legno duro, applicando una retina per moscaiola, molto fine.
    Cosi’ puoi avere delle separazioni abbastanza resistenti e molto facili da costruire e modificare in funzione delle tue neccesità.
    A presto.

    • Winniy! è un piacere leggerti, francamente pensavo a qualcosa di rigido da inserire nella guida, senza dovervi costruire un telaio. Grazie comunque, ci vediamo venerdì!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...